Sentiero 99

Sentiero 99
Sentiero 99

TERZA TRASVERSALE da VILLA MAINDI a BADIA MONT'ERCOLE

Questo tratto si stacca dal sentiero N°95 - dorsale destra- in corrispondenza del quadrivio di Villa Maindi, raggiunge l'omonima borgata, quindi scende a Cà Morlano, nei pressi del bar, e raggiunge Cà Fanchi per il breve tratto dl rotabile. Da Cà Fanchi si prende la carrareccia a sinistra, e dopo 200 metri circa si scende a destra avvicinandosi al Torrente Messa per poi scostarsi e sbucare sulla rotabile nei pressi di Cà Bicci. Un bel casolare del fine del '700 (come risulta da una pietra lavorata sul muro) con una tipica aia antistante. Si scende per la rotabile e, dopo 800 metri circa si esce sulla SS. Marecchiese a 100 metri dalla nota pieve romanica S. Pietro in Messa. Si percorre la Marecchiese direz. Rimini per 1200 metri, quindi si gira a sinistra, sul ponte, nei pressi della piscina verso S. Agata. Appena superato il ponte, si lascia la rotabile e si costeggia il vivaio della Guardia Forestale, poi si sale a sinistra verso la località Casalecchio. Si percorre un altro tratto di strada asfaltata fino a Cà d'Orazio, poi si sale per la carrareccia a destra che conduce fino a Petrella Guidi. "Petrella è considerata, non a torto, una delle borgate medievali più integre della Valmarecchia. Nel corso dei secoli passo sotto vari domini alternativamente: Dai Tiberti passò agli Oliva; ai Malatesta; ai Montefeltro; quindi ancora agli Oliva e poi al Papato. Lo testimoniano anche gli stemmi situati di fianco alla porta d'ingresso del castello. Nell'Aprile 1994, per iniziativa di Tonino Guerra, è stato realizzato il "Campo dei Nomi", che rende omaggio al nome di Federico Fellini. Da Petrella Guidi si scende in direz. SS.O. e si raggiunge la chiesa nei pressi di Cà Bardaia, quindi si sale a destra seguendo la mulattiera per Cà Galoppo e Cannero, raggiungendo la strada Petrella - S. Agata sopra Monte Benedetto. Dopo poche decine di metri si sale bruscamente a destra per una rotabile molto ripida e transitando per la borgata Villa si raggiunge il crinale a N.E. delle antenne RTV di Monte S.Silvestro. Si abbandona la rotabile proprio sul valico e si scende nell'altro versante in mezzo al castagneto. Più in basso, terminato il castagneto e dove il bosco è a vegetazione mista, si transita nei pressi di un ponte metallico con dei grossi tubi, quindi si incontra un grande casolare in località Badia Mont' Ercole", e si raggiunge la strada asfaltata nei pressi della chiesetta della Madonna del Soccorso. - innesto con il sentiero N° 96 - dorsale sinistra.

 

© 2005-2017 Comunità Montana Alta Valmarecchia - Gestito con docweb - [id]