Sentiero 95a

Sentiero 95a
Sentiero 95a

SENTIERO N° 95 DORSALE DESTRA da PIETRACUTA a SAN LEO

Il nostro itinerario inizia a Monte di Pietracuta, dallo spiazzo antistante al convento - quota m. 300- . Si transita di fronte al cimitero in direzione ovest e si scende in mezzo al bosco dove si incontrano roverelle, acacie, ginestre, e qualche castagno. Dove il terreno diventa più ripido, la carrareccia finisce ed inizia un sentiero erboso che forma qualche tornante e raggiunge la strada asfaltata vicino al ponte, di fronte allo sperone roccioso che si erge dal letto del Torrente Mazzocco. Si attraversa il ponte e si raggiunge Villa Nuova, dove sulla destra si incontra un distributore di benzina nonchè bar e negozio di generi alimentari (unica gestione) dove si trova letteralmente di tutto. Si prosegue per circa 100 metri (Via Fiancole), quindi si prende la carrareccia delimitata da siepe di biancospino e si sale a sinistra per Cà Bronzetti e Cà Belvedere. Si prosegue per la rotabile direzione SS.O. e ci si immette in piena curva sulla strada proveniente da Ponte Santa Maria Maddalena. Si percorrono appena 50 metri su quest'ultima, quindi si sale improwisamente sulla sinistra in corrispondenza di un manufatto in cemento "acquedotto" e percorrendo il sentiero boscato, a tratti panoramico, si sbuca di fianco la chiesa di Tausano. Molto suggestiva è la stradina in direz. est con le case abbandonate dalle quali si possono scorgere i segni di vita rurale di un recente "passato". Si riprende il cammino e si sale per il vialetto di cipressi che conduce al piccolo cimitero, quindi, lo si aggira e si sale in mezzo ai pini verso il crinale. Da questo punto inizia una serie di piccole creste che permettono una visione panoramica costante a 360 gradi . I l sentiero corre quasi sempre sul crinale fino alla penultima cresta, quindi scende tortuoso a sinistra, e dopo aver superato un tratto di bosco, sbuca sulla carrareccia nei pressi di Cà del Santo. Gira poi a destra e raggiunge dopo 800 metri circa una bella casetta con loggiato in località "Varco Biforca". Da questa casetta si gira a destra per la carrareccia e, dopo 600 metri, in corrispondenza di un avvalla-mento e, poco prima della Fonte di S.Francesco, si gira bruscamente a sinistra per una mulattiera che, transitando per Cà di Monte (casa abbandonata) raggiunge Monte S.Severino. Su questa altura si trova una croce (quota 659M.) vicino a dei ruderi. Si scende senza difficoltà e si raggiunge la strada asfaltata nei pressi del cimitero, quindi il bivio di S.Leo in località Quattroventi dove vi è l'innesto del sentiero N° 97 che, transitando per S.lgne e per Secchiano raggiunge il sentiero N° 96 -dorsale sinistra del Marecchia. Dopo 600 metri dalla casetta di cui sopra, si può fare una breve digressione a S.lgne che dista appena 400 metri, per poi ritornare sul posto e salire sul Monte S.Severino facente parte del nostro itinerario.

© 2005-2017 Comunità Montana Alta Valmarecchia - Gestito con docweb - [id]